donna e sessualità femminile

C’è un libro che tutte le donne che vogliono approfondire il potere della sessualità femminile dovrebbero tenere sul comodino: I segreti sessuali dell’Oriente, l’alchimia dell’estasi. Si tratta di un libro che ripercorre le antiche conoscenze misteriche legate alla sessualità e alle tecniche erotiche.

Non è semplicemente un “libro di posizioni”, è un trattato sull’aspetto spirituale e mistico dell’energia sessuale, corredato da pratiche, meditazioni e illustrazioni di opere d’arte dell’antichità che aggiungono a questo testo una dimensione culturale ed antropologica che sfatano molte credenze occidentali sulla sessualità.

L’antico legame tra Donna, sessualità e misticismo

Per la donna occidentale, la sessualità è stata per secoli relegata alla procreazione. Quando la culturale patriarcale soppiantò le antiche culture del neolitico che si basavano sul culto delle dee madri, alla donna rimase soltanto due ruoli possibili in seno alla società: madre o prostituta.

Le sacerdotesse che conoscevano i segreti della sessualità sacra furono trattate da meretrici, oggi le chiamano ancora “prostitute sacre” ma questo termine è profondamente dispregiativo già per la semplice etimologia della parola “prostituire” che continua a veicolare un significato di mercificazione del corpo della donna: prostituire deriva dal latino prostituĕre, “mettere in vendita”.

Attribuendo al corpo della donna il significato di merce, hanno cacciato lo spirito dall’atto sessuale: il sesso è diventato meccanico, puramente fisico e privo del suo significato iniziatico; hanno separato il sesso e la Sakti, l’energia cosmica di cui la donna era (ed è) guardiana. Hanno rubato alla donna il suo potere.

Shakti, il potere della sessualità femminile

“Nei culti tantrici si ritiene che ogni donna sia pervasa dalla śakti, possegga cioè quell’energia divina che rende possibile le trasformazioni nel cosmo, risultando così più potente dell’uomo. Conseguenza di ciò è che la donna è considerata un “messaggero” del divino, una “via” di accesso all’unione con Dio, o alla beatitudine, o comunque a uno stato di coscienza superiore…”[Fonte]

Privata della dimensione del piacere e del riconoscimento del suo potere interiore, la donna ha dimenticato gran parte della sua dimensione sacra: le è stato insegnato a chiudere gli occhi sugli strumenti coi quali nasceva e che le sue antenate usavano per giungere al divino, strumenti in grado di mettere l’essere umano in diretto contatto con la divinità.

Per fortuna, ora è possibile recuperare il contatto con la Shakti, con questa energia divina, grazie alle testimonianze del passato che hanno sopravvissuto altrove.

Per poter usare di nuovo questo mezzo per giungere al contatto con la divinità, dobbiamo ricominciare a conoscerci, a sapere come siamo fatte, ad onorare il nostro tempio, il nostro corpo.

Donna, onora il tuo corpo poiché è il tempio della divinità interiore

Sembra assurdo da dire ma ancora oggi nel 2019, molte donne non sanno come sono fatte, non si osservano e hanno timore di guardare “là giù”. Purtroppo, non si cancellano secoli di repressione in un batter d’occhio; i timori, i sensi di colpa e la paura di essere giudicata sono ben ancorati ormai nel nostro inconscio, ma possiamo andare oltre, un passo alla volta, riconquistandoci il nostro corpo, centimetro dopo centimetro.

Ecco un estratto del libro I segreti sessuali dell’Oriente, l’alchimia dell’estasi :

“In India, Nepal, Tibet, Cina e Giappone, la sessualità è stata a lungo considerata un’arte e una scienza degna di attento studio e di pratica. La mentalità orientale non considera nessun insegnamento completo senza un’accurata conoscenza dei principi sessuali che sottostanno all’intera esistenza. Le tradizioni metafisiche orientali adoperano il mistero della sessualità come strumento di esperienza trascendentale dell’Unità. Il sentimento di Interezza, che si raggiunge durante o dopo l’atto sessuale, è l’esperienza mistica universalmente più accessibile.

sessualità sacraI segreti sessuali dell’Oriente: un libro per recuperare gli strumenti di potere che hai dentro di te

Se senti dentro di te che è venuto il momento di recuperare la dimensione sacra del tuo corpo e della tua sessualità, ti sarà d’aiuto imparare ad essere gentile con te stessa e il tuo corpo, a rispettare i tuoi tempi e soprattutto a liberarti dai sensi di colpa legata alla sessualità che ti sono stati inculcati ma che in realtà non ti appartengono.

Quel potere è tuo dalla tua nascita, è un dono che il mondo ti ha fatto, un dono prezioso che ti è stato rubato da chi era guidato da un pensiero errato ed accecato dalla brama di potere ma che puoi recuperare grazie allo studio, all’esperienza e all’attenta osservazione delle tue sensazioni e delle tue intuizioni.

Di sicuro, questo libro potrà fornirti tutte le informazioni pratiche e teoriche che in Occidente sono scomparse ma che si trovano ancora (e per fortuna!) nelle tradizioni orientali.

i segreti sessuali dell'Oriente, alchimia dell'estasila quarta di copertina del libro:

“Nel rapporto fra uomo e donna si riassume l’essenza del mondo; ma questa verità è stata offuscata in Occidente da tutte quelle “autorità” e istituzioni che hanno promosso la separazione tra corpo e mente, tra sessualità e sentimento religioso, diffondendo la paura sia dell’eros sia dell’estasi mistica, esperienza che per loro natura si congiungono e confondono. Questo libro è uni studio completo sul sesso e sul misticismo. Non è mai apparso sull’argomento un lavoro di tale entità, lavoro che rappresenta un valido e vitale contributo alla comprensione della sessualità. Esplora il sentiero dell’amore e del misticismo basandosi sull’eredità e sulla saggezza delle grandi culture dell’Oriente, su più di duemila anni di autorevoli testi di medicina, filosofia e pratiche sessuali, molti dei quali mai visti o tradotti in Occidente. Creato da una coppia (uno scrittore e un’artista), è destinato a essere sperimentato quanto a essere letto.”

Gli autori:

Nik Douglas ha studiato arte, filosofia e medicina orientale e le relative pratiche sessuali vivendo per otto anni sull’Himalaya. Ha studiato con dottori indiani, adepti del Tantra e lama tibetani e al tempo stesso ha imparato la lingua sanscrita e tibetana. Ha organizzato numerose mostre di arte orientale e ha autenticato opere d’arte e scritture orientali per importanti musei e collezioni private.

Penny Slinger ha disegnato più di seicento illustrazioni per facilitare la comprensione del testo. Presentato in tutta Europa, il suo lavoro è stato accolto come “erotismo dinamico, moderno, un’esplorazione della sessualità femminile”. Sono rappresentate più di duecento posizioni erotiche, prese dalle collezioni di tutto il mondo. Vi è compresa anche un’illustrazione completa del Kama Sutra, dell’Ananga Ranga e dei principali trattati erotici taoisti. L’illustratrice ha attinto anche agli esempi più belli dell’arte erotica tantrica.

Se questo tema t’interessa e vorresti leggere articoli di approfondimento su questa dimensione della femminilità, faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook! 🙂

 

RELATED POST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code