Che le artigiane e creative italiane, paladine dell’hand-made, erano all’avanguardia, lo sapevamo già.

→Leggi anche: “Artigianato femminile. Donne italiane prime in Europa

Ciò che ci colpisce di più  del nuovo trend “creativo” è l’attenzione all’ambiente che si declina un po’ in tutte le sue sfumature: dall’uso di materie prime 100% naturali, biologiche o biodinamiche, alla rivalorizzazione dell’usato, passando per il riciclo creativo e l’uso di risorse cruelty-free; il nuovo trend dell’artigianato promette di essere molto green.

Un modo di fare impresa più consapevole e sostenibile

Vogliono prodotti naturali, eco-sostenibili e spesso a km zero, provenienti da risorse locali che assicurano un giusto rinnovamento delle materie prime. Quindi, abbasso lo sfruttamento di risorse che potrebbero portare al collasso del ciclo produttivo! Si preferisce un consumo consapevole ed equo che permette alle creative di lavorare in equilibrio con l’ambiente.

E questo significa non ritrovarsi, come spesso accadde nel commercio “di massa”, a sfruttare oltre modo il pianeta, accorciando sempre di più il tempo che passa tra un Earth-day e l’altro.

→ leggi anche: “In che modo l’artigianato cambierà il mondo?

Il “fatto a mano”: tra confusione culturale e tesoro imprenditoriale

Ma mentre l’hand-made gode all’estero di un titolo nobiliare che ne assicura la qualità eccelsa, in patria viene speso confuso con “quello che ti fa la mamma”. Il fatto a mano è quindi limitato ad un concetto vicino al brutto ma buono quando il problema  è prettamente culturale: spesso la conoscenza e il know-how vengono “ereditati” in famiglia. Se poi ci sarà un’evoluzione del home-made in hand-made, questo, dipenderà dai diretti interessati.

Sta di fatto che dove noi vediamo la semplice trasmissione di un sapere che rimane confinato alla famiglia, i più esperti vedono una solida tradizione che si concretizza in prodotti di eccezione.

Un esempio a caso? La Barovier & Toso, azienda vetraria di Murano (6° azienda familiare più antica al mondo) ha iniziato col creare semplici bottiglie di vetro di uso comune per poi specializzarsi nelle vere e proprie opere artistiche (fatte a mano!) che possiamo ammirare ancora oggi, dopo più di 700 anni di attività.

Viene prima l’hand-made o l’home-made?

L’auto-produzione (home-made) e il “fatto a mano” (hand-made) sono spesso confusi (frenando in questo modo l’attività di molte creative in gamba) ma hanno dei significati (e delle fasi topiche) ben diversi.

erbe e cosmeticiMentre l’hand-made vanta una certa reputazione (basta pensare ai vetri di Murano oppure ad alcuni cosmetici eco-bio), l’home-made può avere due sbocchi:

  1. Inteso come fase iniziale, può ricoprire la funzione di contenitore dentro il quale sperimentare, inventare, creare, perfezionare, testare, prima di sboccare nella fase successiva: l’hand-made, che si espanderà, grazie ad una sapiente strategia di marketing, verso il mercato di destinazione.
  2. Inteso come fine a se stesso, l’home-made (auto-produzione), oltre ad abbattere l’impatto ambientale e permettere un certo risparmio, troverà i suoi estimatori più sfegatati intorno ai muri di casa: clientela fedelissima ed affezionata, ma poca.

Se l’auto-produzione non è la più idonea in una visione di espansione, è seppur un passo fondamentale: è in quella fase che si impara il famoso know-how. Questo è il momento degli esperimenti, successi e fallimenti, che porteranno al ben più gettonato artigianato fatto a mano e alla maestria che lo caratterizza (e questo significa tanta, tanta pratica).

Ma da qualche parte bisogna pur partire e quindi ben vengano i laboratori e workshop che ci insegnano cosa fare delle nostre mani e accendono in noi la voglia di imparare e creare e lanciarci nel mondo (perché no?).

Il prossimo appuntamento che ti consigliamo di puntare nella tua agenda? Il 15 e 16 dicembre 2018, per un workshop decisamente eco-friendly dove imparerai le basi della fitocosmesi.

saponi artigianali hand-madeImparerai a creare, a partire di erbe e fiori:

  • Unguenti
  • Balsami labbra
  • Deodoranti
  • Dentifrici
  • Saponette
  • Creme viso
  • Creme corpo
  • Balsami per i capelli

E sì, imparerai anche la sottile arte delle estrazioni.

Si comincia con l’home-made, e poi…

 

RELATED POST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code