Proseguono le nostre interviste di settembre.

Oggi incontriamo Alice Pilotto. Una creativa ma realista che ha fatto della sua passione il suo lavoro. Alice è un’artigiana che realizza a mano acchiappasogni e preziosi bijoux con un pizzico di fantasia, amore e attenzione ai dettagli. Alice parteciperà a Made with love il 23 settembre a Padova, l’evento bohémien per salutare l’estate creatività e fantasia in mezzo alla natura.

  1. Benvenuto Alice! Ci racconti di dove sei e come ti sei avvicinata all’artigianato?

Vengo da Bassano del Grappa (VI).

È nato tutto casualmente, unendo un’innata passione per i bijoux a un mondo che mi ha sempre affascinata, in tutte le sue forme, quello dell “handmade”.

Tutto nasce nel 2013 quando ha preso vita una passione che mi ha sempre accompagnata sin da bambina portandomi ad indossare, per la prima volta, alcuni gioielli realizzati con le mie stesse mani.

  1. Qual è stato il tuo percorso di crescita?

Dalla creazione di bijoux ad uso personale sono passata alla loro realizzazione su commissione. Ho iniziato ad esporre in mercatini dell’artigianato locale ed ho aperto uno store online che mi ha permesso di acquisire maggiore visibilità e realizzare vendite non solo in Italia ma anche all’estero.

Ho collaborato con una nota azienda di abbigliamento avendo l’onore di realizzare dei gioielli da abbinare alla loro collezione primavera-estate e autunno-inverno.

  1. In 3 righe come ti descrivi?

Anima creativa, amante di tutte le “piccole cose della vita” che sanno stupirci, farci emozionare e credere nei sogni.

  1. Oltre ai gioielli crei acchiappasogni, come mai questa scelta? Qual è il loro significato?

È stata mia sorella a donarmi il mio primo acchiappasogni. Prima di quel momento, non avevo mai riposto particolare attenzione verso questo elemento ornamentale. Sono rimasta affascinata dalla sua storia e significato. Così ho iniziato a realizzare a mano, in parte rivisitati, i primi acchiappasogni insieme a mia sorella.

Gli acchiappasogni sono simboli di protezione e portafortuna: il cerchio rappresenta la “ruota della vita” ciò che nasce, muore e poi ritorna.

La rete funge da trappola per i sogni: quelli buoni saranno tenuti e avverati, quelli cattivi saranno allontanati dalle piume di un uccello e dispersi nel cielo.

  1. Quale tecnica usi per le tue creazioni?

Non utilizzo particolari tecniche per le mie creazioni se non tanta immaginazione e manualità. Cerco di combinare elegantemente elementi tessili (cotone, lana) ad elementi preziosi come argento, madreperla o ceramica, ecc. per dare vita un prodotto unico e “fuori dagli schemi”.

  1. Hai qualche aneddoto di qualche persona o situazione che ti è rimasta maggiormente nel cuore?

No, nessuno in particolare. Ricordo, invece, con molto piacere tutte le esperienze vissute grazie ai mercatini dell’artigianato. i feedback ricevuti che sono stati una carica di energia positiva, una fonte di grande soddisfazione personale, una spinta a continuare e a non smettere mai di migliorarsi.

  1. Come mai hai deciso di partecipare all’evento Made with Love?

Non possiamo rinunciare ad una domenica bohémien con temi “creatività” e “libertà” dove l’artigianato di qualità fa da padrone.

Siamo felici di poter partecipare a questo evento nella splendida cornice della Villa Albrizzi Marini e di esporre i nostri prodotti homemade, handemade, madewithlove.

  1. In che modo sarai presente a Made with love? Cosa offrirai alle persone oltre agli acchiappasogni?

Saremo presenti con uno stand ed offriremo al pubblico oltre agli acchiappasogni, gioielli di qualità fatti con amore e cura per i dettagli.

Se ritieni che possa essere utile condividi questa intervista!

RELATED POST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code