Siamo a settembre e riprendono le nostre interviste.

Incontriamo Irene Del Negro, professionista nel settore della crescita personale e in particolare nell’ambito olistico. Irene è una counselor che aiuta le donne durante momenti delicati della loro vita attraverso il counseling ed il metodo Quantum Touch.  Il 23 settembre parteciperà al nostro evento di fine estate a Padova dal titolo” Made with Love: Gipsy market Circus Handmade” con le sue creazioni.  In questa intervista si racconta e ci parla del suo lavoro e delle sue creazioni.

  1. Benvenuta! Vuoi parlarci un po’ di te e come sei diventata Counselor?

Ciao! Sono di Padova, ma sono nata a Colle Val d’Elsa tra le magiche colline Senesi. Diventare counselor è stato un lungo viaggio che ancora prosegue perché è un modo d’essere. Credo che ascoltare il prossimo con empatia e senza alcun giudizio sia un dono che si ha e che affini grazie alla formazione. Il percorso di studi è di 3 anni. Dopo la tesi, moltissime ore di supervisione e tirocinio, puoi scegliere di entrare a far parte dell’Albo di Counseling previo superamento di un esame. Entrare a far parte dell’Albo dà maggiori garanzie di professionalità. Amo moltissimo il mio lavoro e credo molto nell’Essere umano.

  1. Qual è stato il tuo percorso di crescita?

Il mio percorso di crescita, credo abbia avuto inizio dalla prima infanzia in un contesto familiare al quanto complesso e doloroso. Poi tutto cambia all’età di 14 anni quando mia madre si ammala di una malattia molto rara e invalidante. La sua malattia è stata la molla che ha dato il via ad un percorso per ritrovare, insieme, la strada che, maggiormente, si avvicinasse al volere della nostra Anima; lei non voleva darsi per vinta all’idea di vivere la sua vita inchiodata al divano ed io, che ero una bimba molto sensibile ed emotiva, avevo bisogno di trovare la mia dimensione. Insieme abbiamo seguito corsi di biodanza, incontri e conferenze. Ci siamo inoltrate in questo cammino ricco di scoperte e di crescita. Non vi racconterò tutto il percorso, ma grazie a questo cammino mia madre ha ritrovato se stessa e la (quasi) totalità della sua salute, ritenuta dai medici, inguaribile.

  1. In 3 righe come ti descrivi?

Credo di essere una persona estremamente  sensibile, dolce, attenta al prossimo, creativa, tenace, riflessiva, solare. Un po’ introversa ma molto socievole. Sembra un paradosso ma è così! Adoro la natura e tutto ciò che è magia intorno a noi.

  1. Tu hai adottato il Quantum Touch, ci spieghi di cosa si tratta e a come aiuta le persone?

Il Quantum Touch è un metodo energetico per aiutare le persone a livello psico~fisico. E’ molto efficace per riequilibrare il sistema nervoso, rilassare la muscolatura e su qualsiasi dolore cervicale, lombare, dolori alla schiena e alle articolazioni in genere.

  1. Chi si rivolge chi a te?

Sono particolarmente sensibile ed efficace nel relazionarmi al mondo femminile quindi mi rivolgo a ragazze e donne che vivono un periodo difficile e particolare della propria esistenza. Donne che cercano un valido supporto per attraversare i momenti delicati della vita.

  1. In che modo aiuti le persone?

Aiuto le persone attraverso il Counseling Evolutivo che è un supporto psico~emozionale che porta a conoscersi meglio, a valorizzarsi, imparare a riconoscere ed ascoltare i propri bisogni, acquisire maggiore autostima e acquisire strumenti per una maggiore fluidità vitale e consapevolezza di Sè.

  1. Hai qualche aneddoto di qualche persona o situazione che ti è rimasta maggiormente nel cuore?

Qualunque persona mi è rimasta nel Cuore. Con ognuna ho instaurato un particolare incontro “sacro”. Le persone, piano piano, iniziano a fidarsi e mi aprono piccole, grandi parti di sè: quelle più delicate e vulnerabili. Per me è un grade onore prendermi cura di ognuna di loro, custodirne i segreti con amore e gratitudine, vedere, dopo tanto buio, risvegliarsi la luce negli occhi delle Belle Anime che accompagno. Per me è meraviglioso!

  1. Mi parli di ‘un nido per l’anima’? Di cosa si tratta, qual è lo scopo

Un nido per l’anima è un luogo che definisco un po’ come un prolungamento della mia anima, un luogo protetto e accogliente dove ricevo le persone che sono pronte a fare un viaggio dentro loro stesse, con coraggio e fiducia. E’ un luogo creativo dove esprimo la mia arte e la condivido.

9.Come mai hai deciso di partecipare all’evento Made with Love?

Ho scelto questo evento per i valori e l’impegno verso le donne di chi lo ha ideato e creato.

  1. In che modo sarai presente a Made with love? Cosa offrirai alle persone?

Sarò presente con la mia linea “Fairy Soul” portando un pizzico di magia e l’essenza di fatina con il mio banchetto e le mie creazioni (ciondoli, dipinti, magliette, orecchini, braccialetti ecc..) tutto fatto a mano e dipinto ad acquerello. E, a chi volesse provare, un assaggio di “Quantum Touch”

Se ritieni che possa essere utile condividi questa intervista!

RELATED POST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code