Nella mia esperienza di consulente nutrizionale mi sono resa conto dell’importanza del bilanciamento dei nutrienti. Per quale motivo sono così importanti?

Noi donne vorremmo essere sempre perfette in tutto. Perfette nell’ambiente di lavoro, quando prendiamo i figli a scuola, al supermercato, davanti agli occhi dei nostri amici, insomma in tutte le circostanze. Vorremmo avere un fisico da fotomodella e poter rimettere quel vestitino che ci stava così bene quando avevamo 16 anni. Forse non lo ammetteremmo mai ma è così. Solo se ci vediamo in un determinato modo ci sentiamo bene! Quando non succede iniziamo a porci mille domande. Corriamo ai ripari con le diete restrittive dell’ultimo minuto, oppure, ci lasciamo andare definitivamente pensando che ormai tutto è perduto.

come-avere-dieta-sanaQuello che vi posso dire dalla mia esperienza di consulente nutrizionale è che tutto parte dalla consapevolezza di voler stare bene. Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per noi stesse, per liberare la mente, per fare un’attività fisica che ci piace. Dobbiamo imparare a gestire i pasti durante la giornata. Con certezza assoluta vi dico che il bilanciamento dei nutrienti durante il giorno vi darà l’energia necessaria per superare tanti momenti stressanti. Vi farà superare molte difficoltà con un sorriso in più!

E adesso passiamo a qualche informazione di base.

Quali sono le categorie di nutrienti?

Le categorie principali di nutrienti si suddividono in macronutrienti e micronutrienti.

I macronutrienti sono i carboidrati, le proteine e i grassi.

I micronutrienti sono le fibre, le vitamine, i sali minerali, l’acqua.

Come già sapete tutti sono essenziali, ma quello che vorrei sottolineare è l’importanza del bilanciamento dei nutrienti tra di loro.

Cosa significa?

Significa che durante un pasto non possiamo mangiare solo proteine o solo carboidrati o solo fibre, ma dobbiamo adeguatamente mescolarli tra loro.

Potrei anche dirvi che percentuali prediligo tra proteine, carboidrati e grassi buoni, ma non sono così importanti in questo contesto, preferisco, invece, lanciarvi solo il concetto.

Cosa deve contenere il piatto per avere questo bilanciamento dei nutrienti?

Nella sfera dei carboidrati ci deve stare la verdura e la frutta in abbondanza, qui troverete fibre, vitamine e sali minerali e ci devono stare anche cereali integrali. Questi ingredienti devono rappresentare la maggior parte del vostro piatto, quasi la metà per dirla in modo semplicistico.

Nella sfera delle proteine potete scegliere tra proteine animali e vegetali, io consiglio più della metà di origine vegetale ed il resto di origine animale; qui ad ognuno la sua scelta, è necessario comunque seguire delle linee guida, soprattutto se c’è un cambiamento in atto.

Nella sfera dei grassi (buoni), la mia scelta ricade tra olio extravergine di oliva, avocado, frutta secca, pesce azzurro; ci stanno anche i grassi delle uova, dei latticini e della carne che tanto buoni non sono.

Ecco che il piatto sarà costituito da molti colori diversi e da ingredienti diversi. Ricordando che durante il giorno i pasti da fare sono 5 e non uno completo solo alla sera, pensiamo che tutti questi 5 pasti devono avere lo stesso bilanciamento dei nutrienti e che devono essere variati. Questo piatto deve cambiare tra pranzo e cena.

Per quanto riguarda le porzioni il ministero della sanità, ha cercato di facilitare i cittadini introducendo delle misure volumetriche fatte con le mani, io le trovo utili e veloci da utilizzare.

So già a cosa state pensando……..mannaggia, figurati se ho il tempo solo per pensare a tutti questi ingredienti, e poi chi dovrebbe prepararli questi pasti. In realtà è solo all’inizio che si possono avere delle difficoltà poi diventerà un’abitudine e ne sarete immensamente soddisfatti.

Alla base ci sta l’organizzazione dei pasti, un vero e proprio programma alimentare, non spaventatevi è più semplice da fare che da dire. Nella vostra agenda segnerete quello che vorreste mangiare, così durante la spesa settimanale vi procurerete gli ingredienti principali. Avere già un’idea dei vostri piatti vi farà risparmiare moltissime energie. Fatelo alla sera prima di iniziare a leggere il vostro libro preferito, magari insieme a chi è al vostro fianco.

Dovrete avere una dispensa particolare, con ingredienti salutari che si possono utilizzare in molti modi diversi, adesso penso a legumi e farine. Comprate una volta alla settimana quelle cassette di frutta e verdura di stagione biologiche che ormai si trovano in diversi punti in città, così sarete obbligate a consumarle e a pensare all’abbinamento preferito. Utilizzate il freezer per inserire le pietanze che preparerete in abbondanza proprio per questo scopo,

Quindi tirando le somme, se volete vedervi bene, iniziate ad organizzare i vostri piatti pensando sempre all’importanza del bilanciamento dei nutrienti.

Articoli recenti

Scorri tra le categorie

RELATED POST

2 thoughts on “Bilanciamento dei nutrienti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code